# Episodio 33 “Come fare della paura la tua miglior amica”

# Episodio 33 “Come fare della paura la tua miglior amica”

Daniela Ardelean

[av_font_icon icon=’ue85e’ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” size=’50px’ position=’center’ color=’#ce4a7e’][/av_font_icon]

[av_heading tag=’h4′ padding=’10’ heading=’# Episodio 33 “Come fare della paura la tua miglior amica” ‘ color=” style=’blockquote modern-quote modern-centered’ custom_font=” size=’34’ subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=”][/av_heading]

[av_slideshow size=’featured’ animation=’slide’ autoplay=’false’ interval=’5′ control_layout=’av-control-default’]
[av_slide id=’4829′][/av_slide]
[/av_slideshow]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Utilizzare la paura come risorsa, farla diventare la tua miglior amica, perché a volte sono proprio quelle cose  che vuoi cambiare di te che ti permettono di andare oltre i limiti che la tua mente ti suggerisce

Nell’intervista “ First Love Yourself” di ottobre ti presento >>Daniela Ardelean<<, 42 anni, laureata in Psicologia e mamma di Andra. Nata in Romania, in Italia dal 2001. Oggi vive e lavora a Mantova, si occupa di benessere della persona, oggi organizzatrice di eventi per la crescita personale e professionale delle persone.
[/av_textblock]

[av_video src=’https://youtu.be/3eWPCIqMTV8′ format=’16-9′ width=’16’ height=’9′]

[av_heading tag=’h4′ padding=’10’ heading=’“Non è perché le cose sono difficili che non osiamo, è perché non osiamo che sono difficili”. ‘ color=” style=’blockquote modern-quote modern-centered’ custom_font=” size=’35’ subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=”][/av_heading]

[av_slideshow size=’featured’ animation=’slide’ autoplay=’false’ interval=’5′ control_layout=’av-control-default’]
[av_slide id=’4855′][/av_slide]
[/av_slideshow]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Quest’aforisma di Seneca ha segnato il percorso di Daniela . Riflette spesso sul senso che diamo alle parole e su come queste possano costruire sistemi semplici o complessi di pensieri capaci di vestire e influenzare le proprie azioni. Daniela ha accettato questa intervista per il piacere di condividere con le donne che la ascoltano o leggono le tappe del percorso di cambiamento e di ricostruzione del sé che ha affrontato e che riguarda non solo se stessa ma tutti quelli che si guardano allo specchio e si fanno delle domande su come poter realizzare pienamente se stessi.

L’urgenza di voltare pagina, dopo la morte di suo marito, di proiettarsi verso il futuro per il bene della figlia che aveva appena dato alla luce, l’hanno condotta nel 2000 a lasciare la sua professione di psicologa, la sua famiglia e il suo Paese. Ha sfidato la paura e con una figlia di un anno e mezzo è arrivata in Italia per ripartire da zero. A volte anche gli accadimenti più nefasti possono generare un desiderio fecondo di rinnovamento. La sua resistenza all’inizio non era altro che paura al cambiamento.
[/av_textblock]

[av_heading tag=’h4′ padding=’10’ heading=’ “ Se guardi bene, la resistenza non è altro che paura del cambiamento”’ color=” style=’blockquote modern-quote modern-centered’ custom_font=” size=’35’ subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=”][/av_heading]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
L’impulsività è una di quelle caratteristiche che avrebbe voluto cambiare e che invece l’ha portata dove è. Grazie all’impulsività è riuscita a superare le paure e ad agire. Una donna che ha sempre lavorato duro, ha sempre avuto due lavori, svolto due ruoli, quello di madre e di padre, per il bene di sua figlia e per il suo.

Ci sono stati momenti di sconforto come capita a tutti, ma con disciplina ha sempre lavorato per tappe, gradualmente, su obiettivi sempre più alti questo le ha consentito di considerare possibile il raggiungimento della meta, rafforzando la propria consapevolezza. Daniela ha saputo imparare dagli ostacoli che ha incontrato lungo il sentiero, questi le hanno insegnato a vestire tante maschere e così ha scoperto di saper fare tantissime cose, e di poter interpretare tanti ruoli.
[/av_textblock]

[av_heading tag=’h4′ padding=’10’ heading=’“Se cambi il modo di guardare te stesso cambia il modo di guardare anche al di fuori.” ‘ color=” style=’blockquote modern-quote modern-centered’ custom_font=” size=’35’ subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=”][/av_heading]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Questo vuol dire essere in grado di affrontare gli ostacoli nel momento in cui si presentano, traendo il meglio anche dalle circostanze più complicate. Un approccio strategico e consapevole alla vita. Da quando ha iniziato ad agire il cambiamento, a lavorare seguendo tecniche e metodologie di crescita personale, personal branding e business, ha ancora più fiducia nelle sue capacità ed è in grado di alzare sempre più l’asticella e raggiungere obiettivi più alti.
[/av_textblock]

[av_heading tag=’h4′ padding=’10’ heading=’“Credo che il ruolo di genitore sia l’incarico più delicato e complesso che si possa richiedere di svolgere all’essere umano” ‘ color=” style=’blockquote modern-quote modern-centered’ custom_font=” size=’35’ subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=”][/av_heading]

[av_slideshow size=’featured’ animation=’slide’ autoplay=’false’ interval=’5′ control_layout=’av-control-default’]
[av_slide id=’4847′ slide_type=” video=’http://’ mobile_image=” video_ratio=’16:9′ video_controls=” video_mute=” video_loop=” video_autoplay=” title=” link_apply=” link=” link_target=”][/av_slide]
[/av_slideshow]

[av_heading tag=’h4′ padding=’10’ heading=’Come raggiungere gli obiettivi in tre parole secondo Daniela ?’ color=’custom-color-heading’ style=’blockquote modern-quote’ custom_font=’#000000′ size=’35’ subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=”][/av_heading]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

  1. La prima parola è legata alla formazione. Ha investito tanto sul suo percorso di crescita personale e business.
  2. Costanza. Laseconda è una conditio sine qua non, è l’unica strada percorribile per arrivare al traguardo.
  3. Determinazione. La terza parola è una dimensione più alta di disciplina interiore senza la quale non si riesce a varcare la linea del traguardo.

[/av_textblock]

[av_slideshow size=’featured’ animation=’slide’ autoplay=’false’ interval=’5′ control_layout=’av-control-default’]
[av_slide id=’4848′][/av_slide]
[/av_slideshow]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Per Daniela uno degli ostacoli che incontrano alcune donne per raggiungere i propri obiettivi è che confondono l’altruismo con l’abnegazione di sé. Impedisce loro di guardare alle immense opportunità di espressione che hanno a disposizione e che la realtà le offre. Gli uomini, al contrario delle donne, possono contare su un sistema di diritti acquisiti da secoli e questo rende i loro bisogni convenzionalmente accettati e integrati nel sistema simbolico della società. Per questo riescono ad affrontare con maggiore sicurezza le circostanze. La consapevolezza nell’approccio è una qualità che ammira, ovviamente ogni persona e ogni uomo è unico quindi ogni discorso generico può essere capovolto dalle realtà particolari, parla ovviamente di una riflessione personale. Quello che invece gli uomini dovrebbero imparare dalle donne è accettare e nutrire la loro preziosa parte emotiva. Concordo con Daniela in questo!

Il consiglio di Daniela se vuoi fare un cambiamento ma la paura ti sta impedendo di andare avanti è:

“Il consiglio che voglio dare alle donne è di lanciarsi e affrontare la paura. Assecondare il proprio desiderio di trasformazione, di evoluzione, significa conquistare consapevolezza e autostima. La rivoluzione interiore consente di accedere a tutte quelle potenzialità che la paura tiene in ostaggio”

L’idea di organizzare >>“Crea la vita che vuoi”>>, (2-3 dicembre) nell’affascinante Parc Hotel Paradiso & Golf Resort di Peschiera del Garda, parte proprio da qui, dall’intenzione di fornire gli strumenti necessari per lasciar andare gli ancoraggi e lavorare realmente per diventare la versione migliore di sé stessi. Ha chiamato i 15 migliori formatori e coach accreditati d’Italia, io sono una di loro, per un weekend di full immersion in cui ognuno affronterà temi diversi per fornire le strategie giuste ad ogni corsista.

“Non si può che partire dalla formazione, dallo studio per cercare la forza e le energie per avviare il cambiamento e diventare la donna, la madre e la business woman che speri di essere. È necessario tanto impegno e l’aiuto di veri professionisti. Ho pensato di riunirli tutti per un grande convegno nazionale e offrire una grande opportunità di formazione ad una platea ampia ed eterogenea”
[/av_textblock]

[av_iconlist position=’left’ iconlist_styling=” custom_title_size=’30’ custom_content_size=” font_color=” custom_title=” custom_content=” color=” custom_bg=” custom_font=” custom_border=”]
[av_iconlist_item title=’Spunti dell’intervista :’ link=” linktarget=” linkelement=” icon=’ue806′ font=’entypo-fontello’]

  • Agire, reagire e non smettere di credere nei propri obiettivi.
  • La parola d’ordine “ Formazione”
  • Ascolta il tuo corpo lui ti manda dei segnali dal profondo del tuo proprio se
  • Utilizza la paura come trampolino di lancio verso i tuoi obiettivi
  • A volte proprio quello che vuoi cambiare di te ti può aiutare ad avere cio che vuoi

[/av_iconlist_item]
[/av_iconlist]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Puoi trovare Daniela su

sarà felice di accogliere le tue domande. Condivide questa articolo se hai voglia di regalare un sorriso ad una Donna che oggi potrebbe trarre spunti da questa intervista
[/av_textblock]

[av_masonry_gallery ids=’4848,4847,4850,4851,4852,4853′ items=’7′ columns=’flexible’ paginate=’pagination’ size=’flex’ gap=’large’ overlay_fx=’active’ container_links=’active’ id=” caption_elements=’none’ caption_styling=” caption_display=’always’ color=’custom’ custom_bg=”]

Commenti

Commenti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarica i miei tre video gratuiti
Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail migliore
Rispetto la tua privacy. Odio lo SPAM quanto te!