28 Apr 2016

Come realizzare i propri sogni

[av_slideshow size=’featured’ animation=’slide’ autoplay=’false’ interval=’5′ control_layout=’av-control-default’]
[av_slide id=’4442′][/av_slide]
[/av_slideshow]

[av_heading tag=’h2′ padding=’10’ heading=’Come realizzare i propri sogni? ‘ color=’custom-color-heading’ style=” custom_font=’#e76083′ size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=”][/av_heading]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Lo so che probabilmente hai ascoltato tanti formatori e letto tantissimi libri che svelano i segreti e tecniche per raggiungerli. Io oggi però ti voglio raccontare quali sono gli strumenti più importanti che utilizzo per realizzare i miei desideri.

Abbiamo un potere creativo che giace nascosto e spesso ignorato dentro di noi. Che cos’è questo potere? Come possiamo utilizzarlo per avere la vita che desideriamo? ma la domanda più importante è come possiamo fare tutto questo in modo di vivere la vita con serenità e senza tensioni?
La P.N.L ci spiega che una delle caratteristiche degli obiettivi ben formati è che devono essere raggiungibili. Secondo me, anche se adoro la pnl, forse rischiamo un po’ di mettere limite all’illimitato e di impedire a ciò che crediamo impossibile, di diventare possibile! Visualizzare ciò che desideri, cioè utilizzare la tua immaginazione per vedere ciò che desideri prima che questo diventi realtà, questo si che non ha limiti, ecco qui le famose parole i limiti sono solo nella nostra testa !
Qual’è l’strumento che utilizzo più spesso? L’immaginazione, quello che in pnl viene chiamata visualizzazione oppure la famosa legge di attrazione. Sono letteralmente i nostri pensieri a creare il nostro mondo.

L’immaginare crea la realtà.

Hai più controllo della tua vita e del tuo destino di quanto non hai mai immaginato prima d’ora. La direzione in cui sembra che vai può essere cambiata. Non c’è nulla di realmente definitivo. La vita la possiamo modellare come fa il vasaio con il suo vaso, adattandola a quello che vogliamo e a dove vogliamo andare. Persino ora, mentre stai leggendo queste parole, puoi iniziare a trovare nuove possibilità:

Chi vuoi essere, cosa vuoi fare o avere?
Quello che vedi è una rappresentazione esterna di ciò che credi dentro di te. Il mondo ti riflette come un specchio.

Non e ciò che vuoi che finisci per attrarre, ma attrai ciò che credi sia vero
                                                       Neville Goddard

Sapere quello che vuoi è il trampolino di lancio dei tuoi stessi miracoli.

Ma cosa è la immaginazione?
L’immaginazione è una cosa che utilizziamo tutti continuamente. Tutti i sensi svolgono un ruolo importante nella immaginazione, ma quelli aspetti emotivi e visivi dell’immaginazione sono quelli che ti aiutano a conseguire i tuoi obiettivi.

Cosa crea l’immaginazione in noi?

  • Erba tagliata: si può immaginare una distesa di erba fiorita, ma potresti pure immaginare l’odore dell’erba appena tagliata.
  • Briose appena sformata: potete vedere con gli occhi una meravigliosa Briose dorata e fresca, ma sono certa che vi ricordate anche il bellissimi profumo di queste appena sformate.
  • Sdraiarsi sotto il sole sulla spiaggia: naturalmente può venirti in mente l’immagine di una giornata splendente d’estate su una spiaggia di sabbia, ma riesci anche ad immaginare la sensazione di calore sul corpo mentre sei sdraiata.
  • Una situazione felice o triste vissuta: in questo caso il ruolo più importante della scena immaginata sarà svolto dalle emozioni.

Infatti, una attrice famosa per la capacità di piangere su richiesta, aveva affermato che il suo talento era dovuto alla capacità di ricordare qualche triste avvenimento che le provocava il pianto.

Le domande che mi sento porre più di frequente sono:

Come faccio a comunicare con mio figlio in modo efficiente? Come faccio a realizzare il miei sogni? Come faccio ad essere più serena? in poche parole la donne che mi contattano vogliono sapere, cosa devono fare per ottenere ciò che desiderano?  Ci sono diverse strade per arrivare, così come ci sono diversi sentieri in montagna per raggiungere la vetta, e ogni sentiero è più o meno adatto ad ognuna di noi. Così anche nella vita, ci sono diverse filosofie, metafisica, fisica quantistica, pnl, chi crede negli angeli, e tanto altro ancora, ed è giusto che ognuna scelga quella nella quale si sente più identificata, io la verità prendo quello che ritengo il meglio di ognuna e poi faccio la mia pozione magica, così faccio anche nelle mie sessioni di coaching, utilizzo quello che ritengo possa essere l’strumento più efficace per la donna che mi contatta e per l’obiettivo che vuole realizzare, se vuoi sapere di più >> clicca qui >>

Può darsi che ti sembri troppo facile per essere vero, immaginare un meraviglioso rapporto con tuo figlio e che questo si realizzi con il tempo, ma ti posso garantire che questo è quello che è successo a me.
La prima cosa che ho fatto quando il rapporto con mia figlia era un disastro è stata quella di chiarire ciò che volevo e domandarmi come sarebbe il nostro rapporto, come sarei stata io come mamma, e come la avrei trattata se già fosse la ragazza studiosa e responsabile che desideravo che fossi, così senza accorgermi ho iniziato ad avere un comportamento totalmente diverso con lei, la guardavo con altri occhi, ho iniziato a lasciare andare la mia mania del controllo, mi sono sentita meglio, più leggera e serena, e così piano piano anche lei inizio a fare dei piccoli cambiamenti, no,  non è diventata la migliore della classe, ma sinceramente nemmeno lo volevo più, però ha iniziato a scoprire la sua strada, a cambiato scuola, e ha trovato il suo percorso….non il mio.

È stato un percorso di crescita di entrambi, ho iniziato da me, ti confesso che non è stato facile all’inizio avevo sempre una vocina che ogni secondo mi diceva “il mio compito di mamma è quello di far si che studi, che sia responsabile e matura, così facendo non sono una brava mamma” ma con il passare dei giorni e dei mesi sono riuscita a far mettere a tacere quella voce, e ad essere più serena. Oggi dopo nove anni il nostro rapporto è meraviglioso. Grazie a questo oggi sono una donna migliore. 
Un altro esempio di come l’uso della immaginazione ha funzionato è stato il mio viaggio nella Argentina dell’anno scorso, erano quasi 5 anni che non andavo più per motivi lavorativi, ma a giugno iniziai ad immaginarlo, ho coinvolto tutti i miei sensi nel film mentale che facevo ogni giorno, al punto che quando aprivo gli occhi ero così soddisfatta che mi sembrava che ero stata sul serio, immaginavo anche i luoghi che avrei visitato, e le conversazioni che avrei fatto con mia nonna. Bene ad agosto 2015 ho comprato il biglietto e a Novembre ero li.

L’uomo è una calamita, e ogni singolo aspetto particolare delle sue esperienze deriva dalla sua attrazione personale
Elisabeth Towne

Se dieci anna fa mi avessero detto che un giorno mi sarei ritrovata nel balcone di casa seduta sulla sedia al sole a trasportarmi mentalmente in ciò che volevo realizzare avrei detto che ero diventata pazza, ma forse lo sono e non mi sono accorta? comunque se questa è la pazzia devo dire che è una sensazione meravigliosa, quella di assentarsi momentaneamente e divagare nel mondo della immaginazione dove il meglio è possibile! mi piace pensare che in questi momenti sto creando la mia realtà in un’altra dimensione che poi quando sarà il momento giusto se materializzerà nella mia dimensione terrena.

È stato provato che le uniche persone a non riuscire a vedere immagini sono quelle che hanno avuto la sfortuna di nascere cieche, anche chi ha perso la vista a giovane età ha la capacità di creare mentalmente immagini visive. L’immaginazione e come un muscolo che se non viene usato regolarmente, si indebolisce. Se chiedi ai bambini d’immaginare cosa vogliono fare da grandi in un secondo ti rispondono e si creano meravigliose immagini di ciò che vogliono, cosa è successo quindi?

Perché da adulti si fa così fatica a immaginare, sognare e visualizzare ciò che desideriamo? Quante volte dici a tuo figlio “ Non sognare ad occhi aperti” “concentrati su quello che fai” “usa la logica” . I  bambini nascono con una fantasia fertile e viva, poi, devono imparare ad usare la logica e la ragione. L’immaginazione e il raziocinio hanno funzioni importantissime nella vita, ma molto spesso nello sviluppo e nell’educazione si lascia poco spazio alla immaginazione e così da grandi si perde questa capacità innata.

Abbiamo imparato ad avere i piedi per terra, a razionalizzare i nostri sogni, a cercare certezze e sicurezze, ma i grandi sogni si realizzano se non abbiamo i piedi per terra, altrimenti che sogno sarebbe!
Siamo riuscite ad arrivare alla luna per la folle immaginazione di un uomo, tutto ciò che oggi riusciamo a vedere fisicamente è stato prima immaginato da qualcuno.

Poi se ci pensi ogni giorno crei delle immagini nella tua testa, ma che tipo d’immagini stai creando, sono film dell’orrore? in quel caso questo può ostacolare i tuoi obiettivi e impedirti di realizzare i tuoi sogni. Veniamo influenzati dai nostri pensieri, se ci sentiamo non adatte ad una determinata situazione ci programmiamo mentalmente per non riuscire nell’impresa.

Aggrappati all’idea della tua immaginazione. Niente può portartela via, trane la tua mancanza nel persistere a immaginare che l’idea si realizzi. Immagina soltanto quelle situazioni che sono utili o che sono ricche di possibilità.
Modificare le circostanze prima di cambiare il tuo modo di immaginarla vuole dire lottare contro la natura stessa delle cose. Non può esserci nessun cambiamento esterno se prima non avviene un cambiamento immaginario. Tutto ciò che fai, se non è accompagnato da un cambiamento, non è altro che un futile ordinamento delle apparenze. Un cambiamento immaginario porterà un cambiamento del comportamento. Tuttavia, ogni volta che una condizione diventa così stabile da diventare il tuo tipico stato d’animo, l’atteggiamento quotidiano, determina il tuo carattere e rappresenta una vera trasformazione.
In che modo puoi riuscirci?

Abbandonati a TE STESSA!

Se vuoi scoprire ancora di più, parte del materiale presente in questo articolo è stato preso dal libro Libera il tuo potere interiore di Neville Goddard >> clicca qui per comprarlo >>

Spero questo mio articolo ti possa aiutare finalmente ad essere libera di essere chi sei TU veramente!

Crea insieme a me un mondo dove le donne riscoprono la loro forza e il loro potere femminile, condividi l’articolo con le tue amiche o con chi pensi possa essere utile, UNIAMOCI e COSTRUIAMO insieme una grande rete di donne First Love Yourself

Sei in un momento di cambiamento e non sai quale scelta fare, quale libro leggere o vuoi solo essere ascoltata? Scrivimi in privato a info@carinafisicaro.com raccontami la tua storia, sarò felice di leggerti e se ti occorre darti degli input o degli strumenti per fare il tuo primo passo verso TE STESSA
[/av_textblock]

[av_postslider link=’category,105′ columns=’3′ items=’3′ offset=’0′ contents=’title’ preview_mode=’auto’ image_size=’portfolio’ autoplay=’no’ interval=’5′]

Commenti

Commenti

Focus per imprenditrici illuminate

Se questo articolo ti è piaciuto iscriviti al mio gruppo esclusivo di facebook per identificare , coltivare, curare amorevolmente e moltiplicare quel 20% di pensieri, servizi, attività che funzionano straordinariamente bene e che producono quel 80% di risultati e di valore  che dai al mondo. Ti aspetto in Focus per imprenditrici illuminate