17 Dic 2014

# Episodio 7 “La bellezza di diventare mamma a 40 “-Cristina Pieri-

[av_slideshow size=’featured’ animation=’slide’ autoplay=’false’ interval=’5′ control_layout=’av-control-default’]
[av_slide id=’4478′][/av_slide]
[/av_slideshow]

[av_heading tag=’h2′ padding=’10’ heading=’ ” La bellezza di diventare mamma a 40’anni ” ‘ color=’custom-color-heading’ style=’blockquote modern-quote modern-centered’ custom_font=’#e76083′ size=’37’ subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=”][/av_heading]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

Come si fa a diventare mamma a 40’anni e riorganizzare lavoro e famiglia?

Ho avuto la fortuna di incontrare Cristina cinque anni fa; abbiamo fatto il viaggio e partecipato al corso di Anthony Robbins insieme, si è creato un bellissimo legame, ci siamo frequentate per un po’ di tempo, per poi perderci (ma solo di vista) per un anno. Poi l’universo ha incrociato le nostre vite ancora una volta; è come se il tempo non fosse mai passato, ci fu ancora una volta meravigliosa sintonia.

Dal 2009 sono cambiate tante cose, tranne la nostra simpatia ed affetto reciproci. Cristina in questa intervista ha voluto raccontarci un pezzettino del suo meraviglioso cammino, fatto di felicità e di rinascita. In modo particolare, ci fa capire come sia possibile rimettersi in gioco anche a 40 anni, età in cui Cristina ha deciso di diventare mamma.

Tutta la sua vita è stata caratterizzata dai viaggi. Inizia giovanissima un viaggio introspettivo al fine di conoscere se stessa e i valori che stavano alla base delle sue scelte; contemporaneamente, intraprende una carriera lavorativa che la porta a viaggiare molto, trascorrendo 6 mesi all’anno in giro per il mondo ad organizzare viaggi. Esplora così il viaggio a 360°, dentro e fuori se stessa.

La formazione è sempre stata la sua passione, sia quella sul campo, che le ha consentito di sperimentare direttamente quanto insegnato,  sia quella in aula per acquisire sempre maggiori competenze.

Ancora oggi, nonostante abbia superato (da qualche anno) i quarant’anni e i vent’anni d’esperienza lavorativa, non è mai paga di informazioni. Anzi, ogni momento le sembra sempre quello migliore per imparare, sperimentare, cambiare ed evolvere ancora.

Questa attitudine ha portato Cristina a tramutare le sue passioni in mestiere. E’ per questo che ha organizzato per anni eventi di viaggio, in ogni parte del mondo. Oggi invece è una Networker professionista: crea reti di persone impegnate a costruire un business sostenibile promuovendo un prodotto di qualità sul mercato. La Mission è divulgare il Sapere a chi ricerca equilibrio, condivisione, crescita personale, benessere finanziario. Si  rivolge a chi si vuole migliorare, a chi vuole imparare sempre, a chi è aperto a nuove tecniche e a chi cerca differenti modi di vedere e affrontare la realtà che lo circonda.

L’importanza della Formazione

Cristina crede nella formazione e ci ricorda il detto “Chi non si forma si ferma”. Sono già 12 anni che frequenta corsi di formazione e legge libri. Così, nella vita mette in pratica le linee guida apprese nei corsi:

Dalla definizione di Formazione su Wikipedia:

“La formazione è un argomento talmente vasto e complesso che neanche una voce di enciclopedia può essere esaustiva per spiegare la sua entità”

La formazione fa parte della nostra vita, della nostra filosofia di pensiero; in ogni momento c’è bisogno della formazione, perché nessuno nasce già con le conoscenze, metà della nostra vita la passiamo a formarci. Tutte le culture più o meno evolute hanno dedicato studi e risorse alla formazione, al passaggio della conoscenza, alla formazione di una coscienza. La formazione è passaggio di idee, di pensiero, di cultura, e ogni popolo tramanda alle generazioni che seguono il livello di conoscenza che hanno acquisito.

Donna, Moglie e Mamma

Cristina è anche moglie di Luca e mamma di Bianca, che ha solo due anni. Le difficoltà che ha incontrato nel corso degli anni non sono come donna ma come individuo le ha superato un passo alla volta, con una visione al futuro ma sempre valutando i passi da fare giorno per giorno.

Diventata mamma a quaranta anni, Cristina ha deciso di dedicarsi completamente alla sua gravidanza, godendosela giorno per giorno e per quasi due anni si è dedicata completamente alla sua famiglia; quando invece Bianca ha compiuto un anno, si è ripresa il SUO tempo per tornare a dedicarsi al suo lavoro con più forza ed energia! Secondo Cristina i figli sono un valore aggiunto. Le priorità per lei oggi sono sua  figlia  e la sua  famiglia; questo non significa che non può ottenere risultati sul lavoro ma bensì che si  possono ottenere gli stessi risultati con percorsi diversi.

Il matrimonio è un gran team, dove ci si sostiene e si decide insieme. Un tempo, Cristina aveva paura di chiedere aiuto. Oggi invece ha imparato a chiedere e delegare.

Spunti su cui riflettere

  1. non si rinuncia, si SCEGLIE.
  2. ricostruisci, reinventati quando è necessario
  3. mettiti in discussione
  4. fermati a riflettere a che punto sei rispetto a ciò che vuoi
  5. centrati
  6. il tempo è una questione di scelta e priorità
  7. i figli sono il nostro valor aggiunto
  8. vai avanti e non mollare
  9. mettiti in gioco
  10. frequenta corsi di formazione, leggi libri così da trovare delle linee guida che ti servano come bussole nella vita
  11. domandati: quali sono le cose che ti fanno sentire veramente bene e quando le hai individuate, fai i passi necessari per raggiungerli
  12. sii molto pratica; traduci con semplicità il percorso da fare
  13. senti a 360 gradi cio che ti fa star bene
  14. fa piccoli passi che possono rivelarsi sostanziali

“Domandati: quello che ho fin qui mi piace?”

Cristina

 Quando è in difficoltà o ha paura, Cristina è aiutata dalla fede nella vita e la fiducia nell’ esistenza.

“Dietro i momenti brutti si nasconde sempre un perché. Mi ispira pensare che il disegno è molto più grande del quadretto che stiamo vivendo, questo è una cosa sulla quale mi appoggio molto”

Cristina

Questo mi accomuna a lei, la fede mi accompagna ogni secondo della mia giornata e credo che ci sia sempre un perché dietro a ogni situazione,  qualcosa da imparare.

La felicità secondo Cristina è sentirsi bene in quello che sta vivendo.

Se perseguiamo la scelta di ciò che ci fa stare bene, a cascata faremo star bene le persone con le quali condividiamo il quotidiano, la famiglia, i colleghi, i figli, il compagno”

Cristina

Siamo arrivate alla fine di questa intervista; mi renderebbe molto felice sapere cosa ne pensi e se hai delle domande o dei consigli da dare alle donne che come te stanno realizzando o vogliono realizzare un loro sogno; lascia il tuo commento qui sotto.

Infine, ricordati di iscriverti alla newsletter, così potrai scoprire la storia di donne che hanno creduto nel loro sogno, ma sopratutto in se stesse concretizzando il loro sogni.

Visita la pagina Facebook di Cristina >>clicca qui << e se vuoi scoprire ancora di più vai sul suo >> sito <<

Un ringraziamento speciale a Polly Benassi per le foto e a Mario Pio D’Apote per il video.
[/av_textblock]

[av_masonry_gallery ids=’4484,4481,4482,4483′ items=’4′ columns=’4′ paginate=’pagination’ size=’flex’ gap=’large’ overlay_fx=’active’ container_links=’active’ id=” caption_elements=’none’ caption_styling=” caption_display=’always’ color=’custom’ custom_bg=’#e8a2b1′]

Commenti

Commenti

Focus per imprenditrici illuminate

Se questo articolo ti è piaciuto iscriviti al mio gruppo esclusivo di facebook per identificare , coltivare, curare amorevolmente e moltiplicare quel 20% di pensieri, servizi, attività che funzionano straordinariamente bene e che producono quel 80% di risultati e di valore  che dai al mondo. Ti aspetto in Focus per imprenditrici illuminate